dal 1966 ad oggi

Il blog di Superutensili

Ruote dei treni: come funzionano in curva [VIDEO]

Scritto da Superutensili il 31-ago-2018 15.00.00

Non ti poni queste domande fino a che non sei su di un treno, non hai nulla da leggere o con cui impegnarti e così ti concentri su quello che sta accadendo intorno a te: le ruote del treno girano? come fa un treno a curvare in sicurezza?

Inutile dire che ci vorrebbero ore per spiegare come funzionano le ruote di un treno in curva, ma oggi ci concentriamo su queste due semplici domande e cerchiamo di darvi una risposta, quantomeno interessante e soddisfacente.

Come fanno le ruote dei treni a curvare in sicurezza?

Iniziamo con il dire che le curve dei binari non sono come quelle percorse in strada da auto e moto. Sono molto “dolci” e soprattutto estese. Le ruote dei treni non sterzano, quello che ha questo compito è il carrello.

Le ruote dei treni si appoggiano alla rotaia che è leggermente conica. In curva, in particolare, la rotaia esterna è più lunga di quella interna. Grazie ad una forza centrifuga, la ruota del treno appoggia, sulla rotaia esterna, la parte del diametro maggiore e su quella interna la parte del diametro minore.

La differenza tra le due ruote viene compensata, e in velocità compiono lo stesso numero di giri, anche se su due rotaie differenti con diversi diametri e circonferenze.

È una questione di fisica in sostanza, in cui diventa fondamentale l’equilibrio e lo stato di “salute” delle ruote. Per questo motivo è sempre necessaria una manutenzione efficace. che è possibile fare con Easy Scander. Questo strumento tecnologico ti permette di acquisire tutte le informazioni più importanti in merito. Il bello dell’innovazione tecnologica è che non solo riduce i tempi di realizzazione dei controlli e della manutenzione, ma raccoglie anche i dati importanti, immediatamente disponibili, poi, su PC e Tablet.

Ruote dei treni: come sono fatte

Ma come sono fatte le ruote di treno? Le ruote dei treni possono essere:

  • Monoblocco, un solo pezzo fuso;
  • Biblocco, composte dalla parte esterna, il cerchione e dalla parte interna, il corpo. Le parte sono unite attraverso un apposito procedimenti di “calettamento”.

La ruota ferroviaria ha una forma troncoconica, con lo scopo di evitare o quantomeno limitare, gli strisciamenti. Questo vuol dire che è necessario eseguire dei controlli di manutenzione costanti sulle ruote dei treni, in quanto sono soggette ad uno stato di usura.

La ruota ferroviaria, a differenza delle auto e delle moto che sono condizionate da una guida libera, hanno una guida vincolata. La stabilità della curva, come abbiamo visto, dipende dalla via che percorre e dall’azione di quest’ultima sulla ruota, come accade sul bordino (parte che compone la ruota di un treno).

Scarica Ebook sulla manutenzione della ruota

Categoria: Guide per forniture ferroviarie e industriali

Scarica la Brochure di Easy Scander

Articoli recenti

I nostri servizi

  • Manutenzione Impianti
  • Certificazioni CE
  • Certificazioni e rimessa a norma macchinari e impianti
  • Sistemi di rimozioni e Protezione Graffiti
  • Progettazione e realizzazione customizzata per il settore Ferroviario e Industria
  • Consulenza Tecnica /Amministrativa