dal 1966 ad oggi

Il blog di Superutensili

Che cos’è la Forza di Coriolis e come agisce sulla sicurezza dei treni?

Scritto da Superutensili il 8-ott-2018 9.46.08

La forza di Coriolis è stata descritta e annunciata, per la prima volta, dal fisico francese Gaspard Gustave de Coriolis nel 1835. Si tratta di una forza apparente, detta anche fittizia che si manifesta in un sistema di riferimento non inerziale, e che non viene osservata nei sistemi inerziali. Un sistema di riferimento inerziale è un sistema di riferimento in cui è valido il primo principio della dinamica. I sistemi di riferimento, si dicono inerziali se prendono vita in modo rettilineo uniforme, l’uno rispetto all'altro.

Se uno dei due sistemi si muove in moto uniformemente accelerato rispetto a un altro o maggiormente accelerato, si parla di sistemi non inerziali. Il primo principio della dinamica spiega che: “un corpo mantiene il proprio stato di quiete o di moto rettilineo uniforme, finché una forza non agisce su di esso”.

Questo vuol dire che se un corpo è fermo o quanto meno si muove in modo rettilineo, la somma delle forze vettoriali che agiscono sul corpo in questione è nulla. Se questo avviene, quindi, non ci sono forze che modificano lo stato dell’oggetto; quest’ultimo quindi non subisce nessuna modifica. Le forze apparenti, come quella di Coriolis, raccontano il modo in cui cambiano i principi della dinamica in riferimenti non inerziali.

Una curiosità interessante, è quella relativa alla velocità della superficie terrestre, che non è la stessa a Nord e a Sud. All'equatore, infatti, si sposta più velocemente e decresce andando verso i poli. Un esempio che fa comprendere bene il concetto di questa forza apparente è quello dei venti. Un vento che parte dall'equatore e va verso Milano, manterrà la stessa velocità d’origine, quindi a spostarsi verso Est. Invece un vento che spira verso l’equatore, tenderà ad andare verso ovest.

Come agisce la forza di Coriolis sui treni?

 

 

Tendenzialmente, sulle lunghe tratte ferroviarie da Nord a Sud, se si controlla in modo molto ravvicinato, si nota subito che il lato più consumato dei binari e del del treno, è quello destro. Questo accade perché c’è maggiore attrito sul lato destro durante il percorso.

Chiaramente questo particolare vale per qualsiasi tratta, ma ovviamente è molto più evidente da Nord a Sud per come spiegato precedentemente. Ecco che qui interviene la necessità dei controlli sulle ruote dei treni e sui binari, tramite apposite apparecchiature tecnologiche avanzate, in special modo per i treni che viaggiano sulla tratta da Nord a Sud.

Scarica Ebook sulla manutenzione della ruota

La forza di Coriolis, così come gli agenti atmosferici, rappresentano delle varianti da considerare quando si parla di sicurezza di un treno. Effettuare i dovuti controlli, mediante uno strumento come Easy Scander, è una necessità periodica dovuta anche alla tipologia di tratta che il treno effettua. Rientrano in questa considerazione, anche gli anni di “vita del treno”.

Categoria: News

Scarica la Brochure di Easy Scander

Articoli recenti

I nostri servizi

  • Manutenzione Impianti
  • Certificazioni CE
  • Certificazioni e rimessa a norma macchinari e impianti
  • Sistemi di rimozioni e Protezione Graffiti
  • Progettazione e realizzazione customizzata per il settore Ferroviario e Industria
  • Consulenza Tecnica /Amministrativa